“In occasione della Festa di Santa Barbara, patrona del Corpo dei Vigili del Fuoco, è necessario riflettere sull’importanza di quanti, ogni giorno, offrono un servizio di fondamentale importanza all’intera cittadinanza, passando dalle semplici difficoltà domestiche

alle emergenze di prima istanza, dove ogni secondo in più o in meno può fare la differenza nel salvare una vita umana”.
È quanto dichiara il consigliere regionale e presidente di Moderati e Popolari, Antonio Buccoliero, intervenendo alla vigilia della Festa di Santa Barbara, Patrona del Corpo dei vigili del Fuoco.
“Spesso – prosegue Buccoliero – diamo per scontato il lavoro che, quotidianamente, viene svolto dai Vigili del Fuoco, senza fermarci a riflettere sulle enormi difficoltà che questi uomini si trovano a dovere affrontare, costretti come sono, nella maggior parte dei casi, a dover sostenere turni massacranti di lavoro per sopperire alle carenze di personale. Se un tempo, infatti, nel nostro territorio, a fronte dei 2500 interventi l’anno vi erano tre squadre, oggi una sola squadra é costretta a fronteggiare circa 9 mila interventi. Eppure, non è mai capitato che i Vigili del Fuoco abbiano ignorato una chiamata o siano venuti meno al loro dovere, pur dovendo contare su uno stipendio inadeguato, che non tiene effettivamente conto dei rischi che si corrono nelle quotidiane operazioni di pronto intervento. Tutto questo perchè il Corpo dei Vigili del Fuoco non rientra nel comparto sicurezza. Sarebbe auspicabile, allora che ci si adoperasse concretamente per attuare una necessaria riforma nazionale, che consideri, finalmente, i Vigili del Fuoco un Corpo Operativo e non dei semplici amministrativi. Si tratta di riconoscere, senza più temporeggiare, il valore umano e professionale di un Corpo, che è sempre in prima linea in situazioni di assoluta emergenza, quando ogni secondo può essere fondamentale per salvare una vita umana.
Credo sia giunto il momento che il mondo politico si interroghi realmente sulla necessità di rendere degno il lavoro di chi mette costantemente a repentaglio la propria vita per la sicurezza altrui. Se in occasioni dei recenti allagamenti, per esempio le nostre comunità non avessero potuto contare sullo spirito di abnegazione dei Vigili del Fuoco, i bilanci finali non sarebbero stati semplicemente critici, ma anche estremamente tragici. Riconoscere il valore dei nostri pompieri – conclude Buccoliero – significa assicurare una maggiore serenità alle nostre comunità”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.