Debutteranno nel pomeriggio di lunedì 20 dicembre, con la riunione d’insediamento, le nuove commissioni consiliari così come stabilite dalla seduta di consiglio comunale dello scorso 30 novembre, che ha ridisegnato numericamente e per ambiti d’interesse gli organi

chiamati a svolgere il lavoro propedeutico alle riunioni dell’assise civica. La convocazione è stata disposta dal presidente del consiglio comunale, Emilio Picciolo, che con proprio decreto ed a seguito delle indicazioni pervenute dai vari gruppi consiliari ha indicato i componenti delle commissioni. La modifica, intervenuta per distribuire meglio le materie di competenza delle varie commissioni permanenti al fine di consentire un più organico esame ed approfondimento delle varie tematiche da parte dei consiglieri comunali che la compongono, ha portato da cinque ad otto il numero delle commissioni permanenti con una diversa distribuzione dei settori di competenza. Attualmente, pertanto, le commissioni sono così suddivise: Prima (“Programmazione finanziaria e di bilancio”);  Seconda (“Urbanistica, lavori pubblici e traffico urbano”); Terza (“Turismo, cultura e spettacolo” ); Quarta (“Attività produttive. commercio, industria e artigianato” ); Quinta (“Sviluppo economico e del territorio”); Sesta (“Ambiente, tutela del territorio e servizi pubblici” ); Settima (“Sanità, sport, servizi sociali e assistenziali”);  Ottava (“Pesca ed agricoltura”).

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.