Il laborioso percorso dei Pazienti Immunopatici, partito da Campi Salentina sette anni fa, ottiene finalmente un riconoscimento ufficiale all’interno del Programma operativo di riorganizzazione, riqualificazione e potenziamento del Sistema Sanitario Regionale varato con DGR 2624 del 30 novembre ultimo scorso.

Nel documento regionale si legge testualmente: “E’ in via di definizione un convegno, in collaborazione con l’IMID Association (Associazione Nazionale Pazienti Infiammatori cronici ed Immunopatici), sulla correlazione tra l’ambiente e le patologie da immunopatia.” –  e ancora – “Per il 2012 è prevista l’organizzazione, in collaborazione con l’IMID Association (Associazione Nazionale Pazienti Infiammatori cronici ed Immunopatici), della biennale sullo stato dell’arte del modello organizzativo innovativo IMID, adottato nel presidio ospedaliero di Campi Salentina (Lecce).”
In diversi punti del documento programmatico, ormai divenuto direttiva regionale, si rilevano ulteriori riferimenti a quella che è stata l’attività integrata e interdisciplinare svolta presso il Centro Ospedaliero di Campi, che finalmente trova riscontro in una serie di disposizioni dell’organo di governo in merito alle politiche di gestione e presa in carico della cronicità.
In virtù di questa importante apertura programmatica, un nutrito gruppo di delegati provenienti da più parti si è dato appuntamento a Campi Salentina, martedì 7 dicembre, a partire dalle ore 18, in occasione dell’appuntamento annuale di programmazione, alla conclusione del quale si sposterà presso l’ingresso principale del nosocomio salentino, dando vita a una fiaccolata simbolica che testimoni la silenziosa presenza che migliaia di ammalati hanno garantito alla struttura in tutti questi lunghi anni, pur tra mille difficoltà e impedimenti.
L’auspicio è, dunque, quello di vedere realizzato a Campi Salentina il più importante polo clinico integrato e accentrato Ospedale-Territorio-Università per la diagnosi e la terapia delle IMID, in quanto Malattie Infiammatorie croniche Immunomediate e Ambiente-correlate.
L’invito a presenziare è esteso a tutti coloro che volessero conoscere dalla viva voce dei pazienti quali siano gli obiettivi che il Gruppo IMID si prefigge di conseguire su Campi e quali siano le reali prospettive che il Progetto permetterà di attuare in collaborazione con l’intero territorio nord salentino.
Al termine della fiaccolata – che percorrerà silenziosamente l’intero perimetro interno del presidio ospedaliero – è previsto un breve incontro/dibattito di aggiornamento sui prossimi sviluppi e sulle ricadute del duro lavoro di progettazione svolto in particolare negli ultimi due o tre anni.
In ogni caso continua, altrettanto costante e silenziosa, la raccolta delle firme di sottoscrizione del manifesto programmatico associativo, promossa dalla IMID Association.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × uno =