Dopo  il grande successo ottenuto lo scorso 8 Dicembre a Lequile, coronato da scroscianti e calorosi applausi, il Coro Polifonico dell’Università del Salento replica a Galatina (Le), Domenica 12 dicembre.

La città di Galatina e Fiera Salento invitano a partecipare al Concerto di Natale che si terrà alle ore 19,30 nella Chiesa di S. Pietro e Paolo, nel centro del paese.
Il Concerto si aprirà con una delle più celebri composizioni di A. Vivaldi, il Lauda Jerusalem, per doppio Coro, Solisti e Ensemble.
Nel pezzo la compagine polifonica si sdoppia in effetti “battenti” e stereofonici, splendida eredità delle architetture sonore della cinquecentesca Scuola veneziana: è infatti un rincorrersi di frasi musicali in assemblaggi armonici, spesso di grandiosa compattezza.
Farà seguito il celeberrimo Te Deum in re maggiore di Charpentier, scritto per celebrare l’epopea del Re Sole. L’ inizio, non a torto, è stato scelto come sigla dell’Eurovisione.
E’ un avvicendarsi di situazioni ora trionfali, ora galanti, ora intimamente spirituali, che culminano nella gioiosa Fuga finale, sintesi di razionalismo preilluministico e di opulenza contrappuntistica rinascimentale.
Dall’ultima più intensa pagina della Petite Messe Solennelle di Rossini, il Coro interpreterà, poi, l’Agnus Dei, giocato sulla suggestiva dialettica tra appassionato lirismo solistico e sobria coralità, culminante nella supplica finale: “dona nobis pacem”.
Il Concerto si concluderà con un’antologia di noti canti natalizi, strumentalmente e polifonicamente diretti dal Maestro Luigi De Luca.