Oltre trecento gli studenti che parteciperanno alle visite guidate e ai percorsi formativi domani 6 e il 7 dicembre presso il Mediterraneo Foto Festival. Il fine è sensibilizzare i giovanissimi alla cultura della comunicazione attraverso le immagini.

Dalle 09.30 prende il via la presentazione del progetto “Identità diverse”, ricerca dell’Istituto di Istruzione Superiore A. De Pace di Lecce, idea che ripercorre, attraverso il gioco grafico, l’identità. Progetto che offe l’opportunità di riconoscere l’identità degli allievi.
Alle 18.00 il fotografo Walter Viaggi presenta il suo progetto di fotografia su pellicola “Riflessioni” L’immaginario del reale, il suo occhio ha colto il mondo riflesso in vetrina. Una vetrina non è soltanto un luogo dove si depongono oggetti posti in vendita; spesso in essa si fondono pensieri e desideri. La vetrina è un luogo reale che lascia moltissimo all’immaginario; sia come identificazione di ciò che in quel momento è l’aspetto estetico e culturale dell’uomo, sia come configurazione dell’uomo stesso nelle mode, nei cambiamenti e negli stereotipi rappresentati dai contenuti. La realtà visiva e tattile del vetro si fonde e nello stesso tempo si contrappone all’immaginario, perché il vetro è una superficie che lascia aperta la visione nei due sensi, ponendo di conseguenza lo stesso osservatore in una vetrina che contempla ed espone tutta l’umanità.
Il vetro inoltre riflette e, agli occhi del fotografo, la realtà riflessa si mescola, si unisce e si confonde con la realtà diretta. Il risultato è una fusione assolutamente reale dettata dall’immaginario che esprime le sensazioni surreali proprio come continui interruttori tra ragione e subconscio, al di fuori di ogni schema estetico.
L’apparente Irrealismo che tende a privilegiare il mondo del sogno e della fantasia, viene dunque estrapolato da un’immagine assolutamente reale che, pur nella sua costruzione mentale, mai fisica, rappresenta un autentico momento di vita.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.