Basta con i pregiudizi sulle tribute band o cover band, basta con i pregiudizi sulla musica di Marilyn Manson, definito il rocker-anticristo, niente di più sbagliato è solo un personaggio sicuramente provocatore ma che con il suo show crea un’aura di mistero intorno a sé e attrae l’attenzione di chi lo ascolta.

Gli Slut Garden, tribute band barese dell’artista, con la performance di ieri sera hanno dato prova di grande professionalità e capacità, regalando al pubblico del Demodè un vero e proprio spettacolo, chiunque non poteva che rimanere colpito dalle magnetiche e coinvolgenti prestazioni del leader del gruppo Dorian. La temperatura era altissima, ma il gruppo interpretando i brani dei Marylin hanno intrattenuto e conquistato il loro seguito con il loro rock duro e talvolta irreverente, ha certamente contribuito al loro successo e a dar voce allo spettacolo il  tecnico audio, Gianluca Dentamaro (Diamon Record) con la sua professionalità, competenza e pazienza, e fino a qualche tempo fa anche bassista della band. Principalmente lo scopo della band è di divertirsi proponendo pezzi che combaciano esattamente con la visione che hanno di quello che li circonda, eseguendo alla lettera i brani e riproducendo perfettamente tutto ciò che i Marilyn Manson propongono nei dischi e nei concerti, il genere può piacere o non, ma lo spettacolo è assicurato. Speriamo presto di rivederli anche nel salento.