Bassista di: “Après la classe”; “Rezophonic”; “Combass Project con Aldo natali,Gianmarco serra e Pupiddhu a.k.a. Attila .Docente della classe di basso e musica d’insieme nella scuola di musica Officine Musicali di Salve, producer per parasaula groove studio.

Ciao Valerio, come nasce la tua passione per la musica?

Sono nato con la musica dentro credo… ho dovuto solo cercare tra tutti gli strumenti musicali quello che mi aiutasse a esprimere al meglio tutte le mie emozioni… il basso elettrico!

Raccontaci il tuo percorso artistico.

Oddìo!La biografia praticamente! E’ un po’ lunghetta… vi dico solo che a sei anni ho provato a frequentare una classe di pianoforte, ma non ha funzionato in quanto prendevo sonno sullo strumento, mi risultava noioso…stessa storia per quanto riguarda lo studio della chitarra classica..poi è arrivata l’illuminazione…Il “basso elettrico”!Mi ha aperto la testa facendomi provare sensazioni uniche fino ad ora, da lì in poi i miei gruppi fondamentali sono stati: Rocksteps,Dakkamè (musica popolare salentina), Après la classe,Rezophonic e il mio progetto da solista.

Sei il bassista in vari gruppi e docente della classe di basso, tra i vari strumenti musicali come mai hai scelto il basso?

Lui ha scelto me…mi ha incantato!

Qual è il tuo pregio e il tuo peggior difetto artisticamente!

Pregio…..la curiosità forse,difetto….tanti!

Cos’è la musica per te?

Arte,una forma di espressione,come la pittura…la scultura…

Tra le tue varie esperienze e collaborazioni, quali ricordi con soddisfazione?

I live con i Rezophonic,con la Locomotive orchestra assieme al maestro Giovanni Imparato,i live degli Après sono sempre una festa…un live a Lecce col mio progetto assieme a Caparezza,Negramaro…bella energia!

Che cosa pensi della musica in tv? E’ utile partecipare a talent show o serve dell’altro?

La vita del musicista non è quella narrata nei vari talent tv…..ci sono tantissimi sacrifici…lavoro di ore..giorni…anni…i talent tv sono per me semplicemente dei programmi televisivi come tanti altri.

Ci vuoi parlare dei tuoi progetti musicali, che cosa dobbiamo aspettarci in futuro?

Mmm…aspettatevi tante collaborazioni!Intanto porterò ancora in giro live il mio spettacolo”A SPASSO COL BASSO”e poi penso al tour assieme agli Après la classe,poi il prossimo mio cd…

Hai un particolare progetto ideale e concettuale cui arrivare come massima aspirazione? Avendo ogni mezzo possibile dalla tua, cosa faresti? Insomma, il tuo sogno nel cassetto e il massimo ideale artistico da perseguire?

Io ho realizzato tutti i miei sogni…spero solo di continuare a sognare…credo che :determinazione,idee,professionalità assieme ad un pizzico di Umiltà sono fondamentali oggi giorno nella vita di ognuno di noi.

Siamo alla conclusione, grazie per il tempo dedicatoci. A te l’ultima parola…

Grazie per il tempo dedicatomi,se continuo a produrre e vivere di musica è grazie ai miei fan ,Vi AMO!

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 + diciassette =