Prosegue la programmazione musicale del Jack’n Jill Music Live Pub di Cutrofiano (Le). Giovedì 23 dicembre atteso appuntamento con il rock dei Fonokit, uno dei gruppi di punta della scena Salentina, fucina di talenti eclettici e avanguardisti.

Connotati dall’approccio musicale indie – rock di influenza British i Fonokit sono inclini da sempre alla sperimentazione sonora e allo sviluppo di nuove formule, restando all’interno di un concetto eticamente “punk” inteso come devozione alla semplicità. Nei Fonokit, testi che prendono spunto dal vissuto reale, si sviluppano in versi dal carattere visionario risonanti sulle corde di una poetica sensibile agli influssi decadenti dei primi anni novanta. Recentemente il video “Chi sono io” (realizzato da Gabriele Surdo) è stato premiato al Mei 2010 come Miglior video indipendente dell’anno e da Sa Tv. “Il miglior video è quello che raggiunge la perfezione sotto tutti gli aspetti: montaggio, regia, soggetto, fotografia e ovviamente la musica”, sottolinea la Giuria del Mei. “Ci vuole una forte dose di sensibilità artistica per trovare il giusto bilanciamento tra tutti questi elementi, la stessa sensibilità che ti permette di rendere geniale un’idea apparentemente ovvia. Questo video è tutto questo, forte quanto serve per non farti staccare gli occhi dalle immagini e semplice quanto basta perché rispetti il ruolo della canzone. Ecco il vostro nuovo video preferito: “Chi sono io” dei Fonokit”. I Fonokit sono Marco Ancona (voce, chitarre); Paolo Provenzano (batteria), Ruggero Gallo (basso).

Domenica 26 dicembre il locale ospita l’omaggio a Fabrizio De Andrè della band ”Mauvaise reputation” nata nel luglio del 2008 dall’incontro di quattro musicisti salentini in linea con la poetica e l’impegno civile del cantautore genovese. Il loro primo lavoro ”Il cerchio del pozzo”accoglie alcuni brani dove è maggiormente presente uno sguardo profondo e controcorrente su varie tematiche sociali che senza molta fatica possono essere contestulizzate nel panorama politico attuale. il pensiero libertario di fabrizio de andrè aiuta a riflettere su come alcune problematiche possano essere affrontate senza soprusi di alcun genere ai danni delle minoranze,attraverso una maggiore predisposizione al dialogo,all’ascolto e alla coscienza individuale. Il gruppo è attualmente composto dai seguenti componenti: Luca Colella: Voce/Chitarra, Giuseppe Ferilli: Chitarre/Bouzouki/Voce, Guiseppe D’Amico: Basso, Rocco Marzo: Chitarra/Voce, Carlo Ferilli: Batteria, Valentina Marra: Violino, Luigi Botrugno: Tastiera/Synth.

Domenica 30 dicembre ultimo concerto dell’anno con A Spasso col basso di Combass, più noto al grande pubblico come bassista dei salentini Après la Classe. Il live prende il nome dal primo cd solista di uno dei musicisti emergenti più scatenati d’Italia uscito il 12 giugno 2009 per la Parasaula Groove Roduzioni e distribuito da Venus Distribuzioni. Caratteristica di tutto l’album l’utilizzo del basso elettrico che si scosta sia dai canoni standard, sia da un semplice progetto solista pregno di virtuosismi ma parte dall’accompagnamento ritmico fino per giungere alle emulazioni di chitarre e synth, in un utilizzo orchestrale dello strumento. Fra gli ospiti della serata Puccia e Pupiddhu suoi compagni di viaggio nel progetto Après la Classe, Fabio Capone e Mike Minerva; e poi ancora Raffele Casarano, Carla Casarano, Marco Rollo, Marco Ancona, Alex Zuccaro, Salvatore Cafiero, Caparezza. Fra i brani eseguiti live Tetris Groove, A spasso con il basso, Il vento soffierà, Rosaria, Egocentrico, Orango tango Verso il salento, Lunatico con sprazzi d’umore, Lo schiaccianoci 2, Orango tango in discoteca e tanti altri pezzi “storici”.

Martedì 4 gennaio appuntamento con Kiss and the gang, band che propone divertentismo anni ’70 composta da Anna Rita Luceri (voce), Maurilio Gigante (basso e voce), Gabriele Ciullo (chitarra e voce), Luciano Toma (tastiere) e Lino Lupo (batteria). La cantante Anna Rita Luceri, dopo le prime esperienze nel piano bar interpreta per ben quindici repliche il ruolo di Maria Maddalena in Jesus Christ Superstar insieme a Maurilio Gigante. Arista e voce camaleontica, nei suoi inizi si ispira molto alla celebre cantante israeliana Noa e avra’ l’onore di farle da seconda voce sul palco del premio Barocco. Nel ‘ 99 forma gli Abash gruppo con il quale inciderà tre CD pubblicati e da Rai Trade e da “Il Manifesto”. Si misura con il jazz e non ha sdegnato esperienze nel Liscio e nella Leggera. E poi… ciliegina sulla torta… Zelig per due stagioni consecutive su canale 5 con il suo trio “Ciciri e Tria”. …in Kiss & the Gang non poteva che essere Kiss.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × 1 =