Il Casarano ha risolto subito il rebus allenatore: è Masimo Silva il nuovo tecnico della Virtus. La decisione è stata presa nella serata di ieri dopo un colloquio con il tecnico lombardo che ha accettato la nuova sfida rossoazzurra.

Non si poteva perdere tempo: il nodo allenatore doveva essere sciolto subito, perché domani si torna in campo contro l’ostico Francavilla in Sinni per il primo turno infrasettimanale della stagione, con l’obbligo di vincere e recuperare punti dalla vetta.
Il rischio era inevitabilmente quello di fare la scelta sbagliata anche perché tra i tanti motivi che rendono poco comprensibile l’esonero di Toma c’era sicuramente la mancanza di un’alternativa pronta sul piatto.
Per questo il lavoro del ds Nocente e di tutta la società è stato serrato e alla fine la scelta è caduta su un tecnico dalla grande esperienza, abituato a piazze importanti e soprattutto abituato a gestire le pressioni.
Il tecnico di Pinarolo Po in carriera ha allenato, tra le altre, Ternana, Benevento e Taranto, prima di approdare ala corte dei Fratelli Barretta che nel 2007 lo scelsero per la panchina del Brindisi 1912. Nei tre anni passati alla guida dei brindisini, Silva ha ottenuto ottimi risultati, su tutti la vittoria del campionato di Serie D nel 2008/09 con la conseguente promozione in Seconda Divisione. L’anno scorso Silva ha sfiorato la doppia promozione portando i biancazzurri fino alla semifinale dei play-off in cui si arresero alla Cisco Roma.
Il nuovo tecnico rossoazzurro comincia subito a lavorare con la squadra. Stamattina il primo allenamento, domani al Capozza il primo assaggio della Virtus targata Massimo Silva.  

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × 4 =