I “topi d’appartamento” sono tornati a scatenarsi ieri sera. Quattro, per la precisione, i colpi registrati. Sono state svaligiate, infatti, due abitazioni a Lecce, una a Surbo e una a Lequile.  

Il primo furto è stato messo a segno a Lequile, in via Lecce, poco dopo le 20. I malviventi sono entrati nell’abitazione di  un 32enne del luogo, dopo aver forzato una finestra del piano terra. Una volta dentro i ladri hanno preso di mira un televisore e vari monili in oro per un valore di 1.500 euro circa. Arraffato il bottino i banditi si sono dileguati senza lasciare troppe tracce.

Il colpo grosso, però, è stato messo a segno a Lecce, in Piazza Salerno, dove i ladri sono riusciti a portare via monili in oro, diamanti e brillanti per un valore di 60 mila euro, dall’abitazione di una 50enne. I malviventi si sono introdotti nell’appartamento della donna dopo aver forzato la finestra della camera da letto.
Sempre nella stessa piazza, poco prima, i ladri avevano fatto visita ad un’altra abitazione  di proprietà di una 70enne. Monili in oro e un vassoio di argento, questo il bottino che sono riusciti a portare via.

Nella stessa ora i ladri sono andati a segno anche a Surbo, in via Marconi. Sono entrati forzando una porta secondaria dell’ abitazione di una 36enne e sono riusciti a fuggire con diversi monili in oro. Il danno è ancora in corso di quantificazione.

Su questa ondata di furti, indagano i carabinieri.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.