“Una raccolta firme per esprimere il  dissenso assoluto al piano delle alienazione ed in generale ad una gestione amministrativa fallimentare e sbagliata. Tutti i cittadini che concordano potranno firmare e manifestare la loro contrarietà al sindaco Perrone  e ai suoi “fidi”.”

A promuoverla il capogruppo di Io Sud al consiglio comunale Francesco Cazzella che specifica: “altro che piano delle alienazioni, qui l’amministrazione  Perrone ha varato il “Progetto dissesto” ;  un progetto iniziato già da tempo con la cacciata della Poli Bortone in modo tale da avere via libera per agire a proprio piacimento senza ostacoli di sorta.  Il progetto dissesto solo così, senza presenze di “disturbo” avrebbe trovato più facile attuazione: c’era un capro espiatorio a cui addebitare tutto! E  Così anche  la vendita o svendita che dir si voglia avrebbe avuto una nobile giustificazione: far uscire il comune dal dissesto. Ma quale dissesto, è solo un pretesto! Un pretesto costruito a tavolino grazie all’arguzia del gatto e della volpe di Palazzo Carafa che così, pensavano di non dover rispondere di nulla e di fornire un piatto ghiotto a qulache imprenditore. No. Non ci stiamo!
Siamo stanchi di tattiche ed escamotage dell’  inaffidabile duo Perrone – Monosi. Il primo tradisce chi lo porta a rivestire quella cariche, l’altro come nelle migliore  storie di  Collodi riempie di bugie la gente pensando evidentemente che nessuno se ne accorga. Menzogne su menzogne, come quella  sulla Darsena di S Cataldo da rendere maggiormente fruibile.  E da due anni attendiamo qualche miglioramento!
E allora il mio invito ad aderire alla raccolta firme  che si terrà nel periodo natalizio lo rivolgo in primis a tutti quei cittadini che sono stanchi delle bugie e delle scelte sconsiderate, lo rivolgo a tutti quei cittadini che non vogliono edifici e cemento al posto dei polmoni verdi della città, che non vogliono veder scomparire scuole, che non vogliono veder trasformare immobili del Comune in grosse attività commerciali (ben otto) a danno dei piccoli commercianti.   In poche parole l’invito è a tutti quelli dicono no alle scelte dell’amministrazione Perrone.”

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × uno =