Seduta prevalentemente tattica con partitella a campo ridotto quella sostenuta nel pomeriggio di ieri dal Lecce sul manto erboso del ‘Via del Mare’. Molti sono i dubbi per mister De Canio nell’approntare la formazione anti-Napoli.

Assente Ferrario, gia’ rientrato a Milano per curarsi in un centro specializzato, hanno svolto lavoro differenziato Giuliatto, Di Michele, Giacomazzi, Munari e Reginiussen, tutti alle prese con problemi muscolari di varia natura. Le loro condizioni saranno valutate nelle prossime ore, ma solo per Di Michele e Giacomazzi alcune possibilita’ di recupero. Al termine dell’allenamento, il tecnico De Canio ed una delegazione di calciatori hanno fatto visita ai bambini ricoverati presso il reparto di onco-ematologia pediatrica del Polo oncologico ‘Giovanni Paolo II’ dell’Ospedale Vito Fazzi. I giallorossi hanno incontrato nella ludoteca i circa trenta bambini ricoverati, le loro famiglie ed il personale medico.

Per i partenopei allenamento di ”scarico” per chi ha giocato contro i rumeni, lavoro piu’ intenso per gli altri uomini della rosa che hanno disputato una partitella a campo ridotto. Contro i salentini Mazzarri dovra’ fare a meno di quattro pedine fondamentali appiedate dal giudice sportivo. Si tratta di Campagnaro, Cannavaro, Aronica e Pazienza. In pratica di tutta la difesa titolare.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici + 7 =