Il sindaco Paolo Perrone e gli assessori all’Urbanistica e al Patrimonio Severo Martini e Attilio Monosi hanno incontrato questa mattina a Palazzo Carafa una rappresentanza dei residenti di via Cicolella, per una prima analisi congiunta delle caratteristiche

di un progetto che vedrà la luce in quell’area. Proprio ieri il Consiglio comunale ha deliberato il Piano delle Valorizzazioni immobiliari con il quale l’area di via Cicolella è stata trasformata in area F12 – servizi di quartiere. E’ stato deciso che si terrà nei prossimi giorni un’assemblea pubblica con i residenti della zona per avere indicazioni utili ai fini del progetto e quindi per un coinvolgimento della cittadinanza.
“Al di là delle polemiche alimentate da Antonio Rotundo – aggiunge il sindaco Perrone – vi è da ricordare che quell’area era stata indicata dall’amministrazione Poli Bortone come sede di un immobile di 53 piani da adibire a uffici comunali (il cosiddetto “ecomostro”). Grazie a questa amministrazione, con il percorso iniziato con la delibera di ieri, quell’intervento non si farà e anche con il contributo dei privati si realizzeranno servizi di quartiere, il mercatino, l’asilo, servizi sanitari, parcheggi e aree a verde, alla cui definizione parteciperanno i cittadini grazie all’assemblea pubblica”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.