Nelle ultime ore, i Militari della Tenenza di Tricase, nell’ambito di una operazione di servizio a contrasto del gioco d’azzardo, hanno sottoposto a sequestro amministrativo un apparecchio da intrattenimento, perché non conforme alle leggi di Pubblica Sicurezza.

Il responsabile, titolare di un bar della provincia, insieme alla società gerente degli apparecchi, sono stati segnalati all’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato per aver installato o comunque consentito l’uso in luogo pubblico di apparecchi non conformi alla legge.

Nel dettaglio, i Finanzieri hanno riscontrato che l’apparecchio era completamente scollegato alla rete telematica e privo dei prescritti titoli autorizzativi (nulla-osta) rilasciati dall’A.A.M.S., inoltre, attraverso apposito movimento laterale del joystick e la combinazione di alcuni tasti posti sulla consolle, trasformava il videogioco legale in gioco del Video poker illegale.

Per quest’ultimo fatto, l’esercente ed il noleggiatore sono stati deferiti a piede libero alla competente Procura della Repubblica di Lecce, per aver reso possibile l’utilizzo in luogo pubblico di congegni adibiti al gioco d’azzardo.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

7 − due =