Quando la buona politica, la politica che sa ascoltare le richieste che vengono dai cittadini, la politica che sa essere sensibile alle istanze di una comunità, quando questa buona politica si afferma i risultati diventano un patrimonio da condividere.

Ecco perché non si può non esprimere una soddisfazione piena dinanzi all’iniziativa del Sindaco Paolo Perrone che ha trovato, per pronta risposta, l’ascolto del Ministro dell’Interno, il quale ha preso atto che una partita di calcio, soprattutto un derby, nel nostro territorio, può essere solo e soltanto un momento di autentica festa che certamente non potrà sfociare in nessun atto irrispettoso ed irriguardoso al buon nome di Lecce e della sua tifoseria.
L’iniziativa politica del Sindaco tesa ad aprire le porte del “Via del Mare” a tutti i tifosi, anche a coloro che aspettano eventi così colorati e folkloristici per ritornare allo stadio o addirittura per andarci per la prima volta, rende merito ad un’intera città che ritiene lo sport un veicolo di accrescimento culturale.
L’auspicio che il Ministro possa accogliere e fare proprie le parole del Primo Cittadino evidenzia ancor di più l’unanimità di intenti che anima la nostra classe politica, tesa a diffondere la cultura della comprensione e ad emarginare quella dell’odio.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.