Due realtà storiche salentine insieme per una buona causa. È dal connubio di  moda, artigianato e solidarietà che sabato 11 dicembre alle ore 18.30 prende vita presso la boutique Candido 1859 in piazza Moro 9 a Maglie l’esposizione della nuova collezione di sciarpe colorate

in cashmere realizzate a mano nel laboratorio di tessitura della Fondazione Le Costantine di Casamasella, frazione di Uggiano La Chiesa (Le), che il 19 novembre scorso ha ricevuto ad Assisi il prestigioso “Premio Turismo Cultura UNESCO” per il pacchetto turistico “Antica Tessitura in Salento”. Il riconoscimento istituito da “L’Agenzia di Viaggi”, il più importante giornale professionale per il turismo in Italia, è stato dato a strutture ricettive, operatori, agenzie di viaggio, enti e fondazioni che organizzano viaggi nei siti Unesco nel rispetto dell’ambiente e della cultura locale.

A Maglie ci sarà un brindisi natalizio e un aiuto concreto ai bambini di Cuore Amico*, il progetto giunto alla X edizione, che anno dopo anno contribuisce al miglioramento della qualità della vita di tanti piccoli amici in difficoltà. Anche quest’anno la Fondazione Le Costantine  darà il suo contributo e offrirà parte del ricavato ottenuto dalla vendita delle magnifiche sciarpe. Un sapiente intreccio di fili e cordicelle, un attento ordire di stoffe e tele, elementi semplici in grado di dar vita a splendidi e originali lavori di tessitura e a rendere felici i bambini di Cuore Amico.

Due nobildonne salentine,Giulia Starace e sua cugina Lucia De Viti De Marco dedicano tutta la vita agli altri. A curare ragazzi disabili, a dare autonomia alle donne di Casamassella, a spronare i giovani a lavorare con dignità nel paese natìo. Nel 1982 nasce la Fondazione Le Costantine, un centro di attività agricola, artigianale e pedagogica, sorgente di benessere ed elevazione per gli abitanti del luogo. Un’oasi di pace immersa tra uliveti e macchia mediterranea, a 3 km da Otranto, che riunisce in una sola realtà la tessitura, l’agricoltura biodinamica, l’ospitalità anche per disabili e la formazione.  Donna Giulia Starace e prima ancora la madre Donna Carolina De Viti De Marco hanno trasformato una preziosa tradizione che affonda le sue radici nel passato in un’attività organizzata capace di elevare economicamente e spiritualmente le donne di Casamassella. Le tessitrici riprendono con maestria e dedizione le tecniche risalenti a centinaia di anni fa e realizzano con antichi telai a quattro licci manufatti tessili bellissimi con fibre e colori naturali o con tinture vegetali: davanti agli occhi sfilano tappeti, preziosi arazzi, borse e stole, coperte di lana pregiata, asciugamani, tovaglie, copriletti esclusivi. L’11 dicembre debutterà da Candido 1859 l’innovativa linea di sciarpe in cashmere “ Le Costantine” con disegni e colori di grande attualità. Sono davvero rari i casi in Europa di tessiture a mano su vecchi telai che propongono moderne linee in cashmere. Attraverso l’innovazione la Fondazione Le Costantine conserva la tradizione e la qualità.