I Motel Connection live e a seguire Dj set di Maurizio Macrì e Alex Sisto.
Il progetto nasce a Torino nel gennaio 2000 da Samuel (voce dei Subsonica), Pisti (Dj house) e Pierfunk (ex-bassista dei Subsonica).

Lo spunto originario è la sonorizzazione di “Clipping”, un ambiente visuale realizzato dall’artista torinese Gianluca Rosso. A questa seguono poi due altre sonorizzazioni sempre legate al campo dell’arte multimediale: vengono realizzate al Brescia Music Art nel giugno del 2002 e ad Art Live, a Torino, nel novembre 2000. Successivamente il progetto si struttura sempre più come live act autonomo, il cui suono è centrato sull’integrazione e l’estensione di due musicisti e un dj. Nel novembre 2001 esce il primo lavoro firmato Motel Connection: la colonna sonora di “Santa Maradona”, il lungometraggio di esordio di Marco Ponti, interpretato da Stefano Accorsi, Libero De Rienzo e Anita Caprioli. Nel novembre 2002 esce il primo album dei Motel Connection, intitolato GIVE ME A GOOD REASON TO WAKE UP, anticipato dal singolo “Two” (l’album contiene due nuovi brani e otto remix di brani della colonna sonora di “Santa Maradona”). I Motel Connection tornano poi a collaborare con il regista Marco Ponti e realizzano la colonna sonora a/r andata + ritorno per l’omonimo film, che viene pubblicata nell’aprile del 2004 (il singolo estratto è “Queen of Sugar”). Nell’aprile del 2005 esce il singolo “My Darkside”, mentre l’anno dopo viene pubblicato il nuovo album di studio dal titolo DO I HAVE A LIFE?, disponibile anche in una versione speciale con DVD. Nel 2009 prende il via un progetto crossmediale che prevede la pubblicazione di un primo singolo, un videogioco e un fumetto, un sistema “a ridotto impatto ambientale”. Il singolo si intitola “H.E.R.O.I.N. (Human Environmental Return Output Input Network)”. Con lo stesso titolo l’anno successivo pubblicano il nuovo album composto da dieci brani.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × 5 =