I Motel Connection live e a seguire Dj set di Maurizio Macrì e Alex Sisto.
Il progetto nasce a Torino nel gennaio 2000 da Samuel (voce dei Subsonica), Pisti (Dj house) e Pierfunk (ex-bassista dei Subsonica).

Lo spunto originario è la sonorizzazione di “Clipping”, un ambiente visuale realizzato dall’artista torinese Gianluca Rosso. A questa seguono poi due altre sonorizzazioni sempre legate al campo dell’arte multimediale: vengono realizzate al Brescia Music Art nel giugno del 2002 e ad Art Live, a Torino, nel novembre 2000. Successivamente il progetto si struttura sempre più come live act autonomo, il cui suono è centrato sull’integrazione e l’estensione di due musicisti e un dj. Nel novembre 2001 esce il primo lavoro firmato Motel Connection: la colonna sonora di “Santa Maradona”, il lungometraggio di esordio di Marco Ponti, interpretato da Stefano Accorsi, Libero De Rienzo e Anita Caprioli. Nel novembre 2002 esce il primo album dei Motel Connection, intitolato GIVE ME A GOOD REASON TO WAKE UP, anticipato dal singolo “Two” (l’album contiene due nuovi brani e otto remix di brani della colonna sonora di “Santa Maradona”). I Motel Connection tornano poi a collaborare con il regista Marco Ponti e realizzano la colonna sonora a/r andata + ritorno per l’omonimo film, che viene pubblicata nell’aprile del 2004 (il singolo estratto è “Queen of Sugar”). Nell’aprile del 2005 esce il singolo “My Darkside”, mentre l’anno dopo viene pubblicato il nuovo album di studio dal titolo DO I HAVE A LIFE?, disponibile anche in una versione speciale con DVD. Nel 2009 prende il via un progetto crossmediale che prevede la pubblicazione di un primo singolo, un videogioco e un fumetto, un sistema “a ridotto impatto ambientale”. Il singolo si intitola “H.E.R.O.I.N. (Human Environmental Return Output Input Network)”. Con lo stesso titolo l’anno successivo pubblicano il nuovo album composto da dieci brani.