Nella giornata di ieri, 23/12/2010, durante le attività di contrasto alla vendita di materiale pirotecnico “proibito” , i militari della Stazione Carabinieri di Nardò hanno rinvenuto e sequestrato ben 70 kg di artifici pirotecnici di IV e V categoria, ad una donna di 40 anni, titolare di una cartoleria.

Il materiale era detenuto all’interno di un magazzino della stessa attività commerciale, senza la necessaria licenza dell’autorità competente, e comunque in quantità molto superiore a quella consentita dalla legge. Inoltre i locali non erano sicuramente idonei ad ospitare una quantità del genere di polvere pirica che, anche con una sola scintilla, poteva esplodere e causare una tragedia.  La donna è stata denunciata alla Procura della Procura della Repubblica di Lecce e il materiale posto sotto sequestro sarà presto distrutto dagli artificieri del Comando Provinciale dei Carabinieri di Lecce.

 

CONDIVIDI