“In sede di discussione del Bilancio presenteremo un emendamento per impegnare la Regione Puglia affinché venga riconosciuta ai Lavoratori socialmente utili (Lsu) la contribuzione ai fini pensionistici”. Lo ha annunciato il Presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro.

“In questo periodo di grandi difficoltà economiche e sociali – ha sottolineato – non possiamo dimenticare gli Lsu pugliesi, lavoratori al servizio degli Enti locali, il cui apporto è da tutti riconosciuto prezioso ed insostituibile, ma precari da oltre 15 anni, con un sussidio mensile di poco al di sotto dei 500 Euro per 20 ore settimanali lavorative e con contributi solo figurativi”.
Già come sindaco e successivamente come consigliere provinciale, il Presidente Negro aveva preso a cuore le sorti di questi lavoratori, chiedendo più volte interventi immediati.
“Le Istituzioni spesso danno solo l’idea di voler combattere il precariato – ha ribadito l’esponente Udc – ma poi in pratica nessuno muove un dito. Sono almeno 15 anni che gli Lsu versano in queste condizioni, ma nessuno ne parla. Il nostro impegno, è quello di presentare un emendamento al Bilancio per riconoscere agli Lsu almeno i contributi ai fini pensionistici. Ma ci auguriamo che presto vengano adottate ulteriori ed idonee misure che evitino il ritorno allo status di disoccupati”.
“Resta necessario – ha concluso Negro – avviare la progettazione di nuove iniziative per la stabilizzazione, attraverso procedure di selezione per professionalità acquisita, utilizzando risorse comunitarie, nazionali e regionali e prevedendo l’impegno da parte degli Enti utilizzatori degli Lsu di una compartecipazione che tenga comunque conto delle ormai limitate risorse finanziarie disponibili degli Enti Locali”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sei + due =