Brutta esperienza per un gioielliere di Melendugno, sequestrato per una notte da quattro rapinatori e poi liberato nelle campagne vicino Calimera. La vittima è Pasquale Coppola, originario di Napoli, ma residente a Melendugno, titolare della gioielleria “Di Rosa Gioielli”

I malviventi hanno aspettato che l’uomo tornasse nottetempo nella propria abitazione, e dopo che il 50enne ha parcheggiato l’auto, lo hanno costretto, sotto la minaccia di un’ arma, a seguirli in auto di grossa cilindrata. Sono stati i carabinieri a ritrovare l’uomo sano e salvo nelle campagne.

Probabilmente l’uomo era stato sequestrato per appropriarsi dei preziosi della gioielleria, ma qualcosa deve essere andato storto e i malviventi hanno liberato l’ostaggio. Sull’accaduto indagano i carabinieri

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × cinque =