Inizio della stagione agonistica pirotecnica per l’Accademia Karate Gallipoli, che domenica, a Taranto, presso il “Palasport Fiom”, ha preso parte al prestigioso “20° Trofeo Magna Grecia”, gara interregionale di karate, organizzata in maniera impeccabile dalla Do Academy Italia diretta dal Maestro Pasquale Di Bari.

Alla manifestazione partecipavano oltre 400 atleti, giunti sui tatami della mega struttura  del capoluogo Jonico molto decisi e determinati a ben figurare e a conquistare il maggior numero di medaglie.
Anche l’Accademia Karate Gallipoli era presente all’importante avvenimento con 24 allievi, accompagnati dal Maestro Alessandro FINISGUERRA, per l’occasione in veste anche di giudice di gara, e dal Presidente della società Tiziano SCARPINA il quale, insieme all’indispensabile  collaboratore Leonardo MODEO  nella funzione di coach, ha seguito ed incoraggiato  i giovani atleti prima delle loro performance.
Entusiasmanti sono stati i risultati dei ragazzi gallipolini che, dopo soli due mesi dall’inizio della preparazione,  hanno dimostrato grande determinazione e voglia di misurarsi con i numerosi ed agguerriti avversari ed hanno realizzato in totale 14 primi posti, 11 secondi e 8 terzi posti nelle specialità di kata (combattimento figurato) e, gareggiando per la prima volta, nel kumite (combattimento libero).
Un particolare elogio va fatto al piccolo, ma determinato e concentratissimo Cosimo GAGGIANO, che a soli 5 anni e pur avendo iniziato a praticare il karate da solo un mese, è riuscito a conquistare, tra la sorpresa di tutti e con molta disinvoltura, un bronzo nel kata ed un oro nel kumite;  se il buon giorno si vede dal mattino……….
A questo riguardo l’Accademia Karate Gallipoli si  è proposta un sfida molto interessante, denominata “Giochiamo al Karate”,  ideata dallo staff  tecnico della società per avvicinare al mondo di questa disciplina educativa i bambini più piccoli  in età prescolare, per far sì che diventino più agili e robusti, trovando nello stesso tempo un giusto equilibrio tra vivacità ed autocontrollo.
Grandioso anche l’esordio in campo agonistico per Carlotta MORCIANO, Caterina STASI ed Annalisa Gabellone, ragazze del corso di difesa personale sono passate a quello di karate, attratte dal fascino di questa disciplina, e si sono piazzate tutte e tre al primo posto,  fornendo delle performance di notevole caratura tecnica, tanto da ricevere consensi anche da parte dell’equipe arbitrale che le aveva appena  giudicate.
Speriamo adesso che il nuovo corso di autodifesa, appena iniziato la scorsa settimana,  commenta il Maestro Alessandro FINISGUERRA, riesca a coinvolgere altre atlete che portino ulteriore lustro a questa giovane, ma ormai prestigiosa società gallipolina, conosciuta non solo a livello regionale, ma anche nazionale ed internazionale.
Al termine dell’impegnativo meeting questi sono nel dettaglio  i risultati dei fantastici atleti gallipolini: nella specialità kata: oro per  Helena CLAUSI, Matteo ERRICO, Luca FERILLI, Lorenzo FRANCO, Davide FRANZA, Diego MIGGIANO, Carlotta MORCIANO, Annalisa GABELLONE e Caterina STASI; argento per  Andrea BOELLIS, Gabriele  CALIGNANO, Kevin MANNA, Francesco MODEO, Alessandro PISANELLO, Gaia MUSIO, Dennis SCARPINA, Diego SCARPINA e Piera PASTORE; bronzo per Pietro BOELLIS, Matteo CASABURI, Luigi CORCIULO, Raffaele FIORINI, Cosimo GAGGIANO, Giulio MASIELLO.
Nel la specialità kumite: oro per Gabriele CALIGNANO, Matteo ERRICO, Cosimo GAGGIANO, Alessandro PISANELLO e Diego SCARPINA; argento per Matteo CASABURI E Francesco MODEO; bronzo per Lorenzo FRANCO e Raffaele FIORINI.

Alla fine della giornata il Presidente Tiziano SCARPINA ha così commentato: “Ancora una volta i nostri ragazzi ci hanno positivamente stupiti conseguendo risultati che vanno oltre le nostre aspettative e che ci incitano a proseguire il cammino intrapreso con sempre maggiore energia e convinzione, sicuri che stiamo seguendo il giusto percorso in vista degli importanti impegni che ci attendono nel prossimo futuro. Un particolare ringraziamento è dovuto al Maestro FINISGUERRA che riesce sempre a dare ai ragazzi, oltre ad una corretta preparazione, anche la giuste motivazioni per affrontare la gara.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 2 =