“Al segretario regionale del Pd Sergio Blasi che sulla stampa odierna mi attacca personalmente, consiglio prudenza e, soprattutto, la lettura dei DDL di Bilancio.” Lo dichiara il capogruppo PdL Rocco Palese.

“Scoprirebbe così che i “clienti” di Vendola e della sua maggioranza non sono certo i poveri malati di SLA, di Alzhaimer o i deboli in generale. Ma ben altri.
Per citare solo alcuni esempi:
–  Capitolo 562015 (pag. 267) tra le spese, ci sono ben 6 milioni di euro destinati ad Aeroporti di Puglia per spese di promozione e comunicazione;
–  Il Capitolo 1146055 (pag. 506) viene integrato con 10 milioni di euro aggiuntivi. A chi vanno e a cosa sono destinati? Non è dato saperlo ma speriamo che Blasi o qualche suo collega ci illuminino.
Sfidiamo il Pd a votare il nostro emendamento con cui proporremo di spostare questi 16 milioni di euro sui servizi sociali.
Così come, il Governo Berlusconi ha stanziato ben 100 milioni di euro per i malati di SLA e, nel riparto, alla Puglia toccheranno non meno di 7 milioni di euro. Il totale fa 23 milioni di euro in un anno, derivanti da stanziamenti del Governo Berlusconi e tagli che noi proporremo alle spese folli e inutili di Vendola. Per il momento, per rispetto istituzionale all’assessore Pelillo che domani illustrerà il Bilancio in prima Commissione, ci fermiamo qui. Ma, se Blasi vuole, domani continuiamo ad indicargli capitolo per capitolo dove e chi sono clienti e clientele e, quando avremo finito, presenteremo un pacchetto di emendamenti per deviare fondi da capitoli e spese discrezionali, inutili, clientelari, ai servizi sociali. E promettiamo a Blasi che la somma delle nostre proposte di tagli, supererà l’introito che la Regione avrebbe dallo sconsiderato aumento dell’Irpef proposto da Blasi e da parte del Pd”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

13 + dodici =