Con la Delibera n. 2637 del 30 novembre scorso, la Giunta Vendola – afferma il Capogruppo Pdl regione Puglia, Rocco Palese – ha ipotizzato solo una finta  soluzione per garantire la depurazione delle acque della zona di Gallipoli e, al tempo stesso, la tutela del mare.

La Delibera in questione, infatti, affronta solo il problema del cattivo funzionamento del depuratore a Sud di Gallipoli, ossia quello di Casarano – Taviano e non ipotizza invece alcuna soluzione per il depuratore di Gallipoli, quello a Nord della cittadina, al servizio dei anche dei Comuni di Alezio, Sannicola, Tuglie. Per risolvere davvero il problema e scongiurare che il mare venga inquinato dal cattivo funzionamento degli impianti di depurazione, chiediamo alla Giunta Vendola di integrare la Delibera 2637 inserendo tra gli interventi da realizzare sui depuratori, anche il depuratore di Gallipoli. In caso contrario si tratterà solo di una finta soluzione che non sarà sufficiente a scongiurare l’inquinamento della costa e a garantire la tutela della salute pubblica e la prossima stagione balneare.