Si sono riuniti presso la sede di via Tasso i consiglieri comunali e l’esecutivo cittadino del Pd di Lecce, per discutere e riproporre modifiche al Piano traffico natalizio, presentato qualche giorno fa dall’Assessore alla Mobilità Ripa.

“Siamo d’accordo su molti punti del Piano, ha dichiarato Sergio Ventura, responsabile provinciale Mobilità e Trasporti Pd Lecce, ma crediamo che alcune modifiche eviterebbero spiacevoli inconvenienti al traffico e alla sicurezza e rilancerebbero le zone della città attualmente in ombra”. Il Piano, che sarà esecutivo a partire dal prossimo 5 dicembre, prevede la limitazione del traffico nei soli fine settimana, già questo motivo di malcontento per i rappresentanti Pd che prevedevano, come ha sottolineato Angela Spagnolo, l’attuazione per tutto il periodo natalizio anche come sperimentazione per modifiche future.
Propongono, inoltre, di prolungare la zona pedonale della carreggiata centrale di via Trinchese fino all’angolo di via Braccio Martello, lasciando aperte solo le corsie interne di Piazza Mazzini. Su questo punto sono stati tutti determinati, Rotundo, Ventura, Spagnolo, Marra, Povero, affinchè fosse maggiormente commercializzata la zona Galleria. Anche la chiusura al traffico di via Cavallotti tra via 140° Reg.to Fanteria e via C. Battisti creerebbe, secondo i proponenti, una riduzione del traffico di via Oberdan utile per raggiungere il centro città. Altro motivo di sicurezza pubblica sarebbe il transennamento del varco d’ingresso di Vico dei Fieschi su via XXV Luglio. Senza la chiusura del varco, molti potrebbero scavalcare il divieto su viale De Pietro con conseguente rischio per i pedoni su via Trinchese.
Altri rischi che si corrono con l’attuale Piano Traffico, ha spiegato Sergio Ventura, sono le eccessive immissioni di gas di scarico dovuti alla convergenza del traffico tra via Trinchese e via Cavallotti, mentre allo sbocco su Piazza Mazzini si produrrebbe un incanalamento su due tronconi del flusso pedonale tra altrettante direttrici di auto. Ma punto cruciale resta la chiusura anche del centro storico e di San Lazzaro attualmente invasi dalle auto in cerca di parcheggio. Auspicano una collaborazione attiva attraverso le commissioni consiliari, i rappresentanti Pd, per trovare di concerto soluzioni alternative che evitino ricadute negative sulla città e sui cittadini.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × tre =