È stata una spedizione ricca, sia di medaglie che di soddisfazioni, quella che ha visto gli atleti salentini grandissimi protagonisti del Campionato Italiano Assoluto di Pesistica che si è disputato nei giorni scorsi a Cervignano del Friuli. La rappresentativa leccese era composta da sette  atleti

(all’ultimo momento Simone Armando Cipressa non ha potuto prendere parte alla competizione), cinque dei quali tesserati per l’Associazione Sportiva Dilettantistica “Body’s Training” di Copertino e due cresciuti nella stessa società ed ora in forza alle Fiamme Oro.
Iniziamo dagli “ex” Emanuele Greco e Sara Alemanno, rispettivamente in gara nella cat. 69kg e nella 58 kg, che non hanno deluso le aspettative della vigilia e sono saliti entrambi sul podio. In particolare Greco ha conquistato ben tre argenti: nello strappo (sollevando 117kg), nello slancio (146kg) e nel totale olimpico (263kg). Grande attesa c’era, però, soprattutto per la prestazione di Sara Alemanno, passata nel Gruppo sportivo della Polizia di Stato solo il 1° dicembre scorso. Alla prima gara da atleta delle Fiamme Oro, la pesista salentina è stata capace di conquistare un oro nello strappo (75kg), un argento nello slancio (93kg) ed un oro nel totale olimpico (168kg), confermandosi così campionessa italiana assoluta per il 4° anno cosecutivo e di categoria per l’11° anno consecutivo.
«Vederla in pedana a difendere i colori delle Fiamme Oro è stata per me un’emozione grandissima – racconta il papà ed ex allenatore Franco Alemanno -. Ho provato la stessa sensazione di quando ero accanto alla pedana a sostenerla ed incoraggiarla. Sono fiero di lei, era importante partire con un buon risultato, per dare subito una buona impressione ai suoi nuovi allenatori e compagni di squadra. Mi dispiace non allenarla più, ma il suo passaggio alle Fiamme Oro è stata la decisione più giusta per lei e per la sua carriera».
Ma il tecnico Alemanno non ha gioito solo per il risultato della figlia: grandi soddisfazioni gli ha dato anche la nipote Maria Grazia Alemanno che si è laureata campionessa italiana assoluta nella cat. 69kg portando a casa tre ori: nello strappo (72kg), nello slancio (85kg) e nel totale olimpico.
Infine, comunque apprezzabili ed importanti sono stati anche i risultati ottenuti da Enrico Grandioso nella cat. 56kg (per lui un 8° posto in virtù degli 82kg sollevati nello strappo ed i 95kg nello slancio), Gianluca Cordella nella 69kg (5° con 100kg di strappo e 130kg di slancio), Stefania Alemanno nella 58kg (ottava con 50kg di strappo e 60kg di slancio) ed Alessia De Pascalis nella cat. 63 kg (quinta nel totale dopo aver sollevato 50kg di strappo e 65kg di slancio).
Anche se la classifica non è ancora ufficiale, i risultati ottenuti al Campionato Italiano Assoluto hanno permesso alla “Body’s Training” di Copertino di  laurearsi prima società italiana, sia nel settore maschile che in quello femminile, per il 10° anno consecutivo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × tre =