“Un risultato che dimostra la validità della nostra idea di mobilità basata sulla ciclabilità e sull’ecocompatibilità. E, soprattutto, senza pali e senza fili”. Così l’assessore Giuseppe Ripa commenta l’articolo apparso oggi a pagina 32 del Corriere della Sera, secondo il quale Lecce

sarebbe al sedicesimo posto della classifica nazionale 2010 stilata dal quotidiano milanese in collaborazione con Fiab, Cicloamici e Legambiente a proposito delle politiche di mobilità sostenibile adottate nei diversi comuni italiani.
Secondo la graduatoria, compilata in base all’analisi dei dati relativi al numero di biciclette, delle piste ciclabili e degli abitanti presenti, Lecce sarebbe infatti tra le prime venti città italiane “virtuose” al riguardo: “Un dato che ci riempie di soddisfazione, anche perché Lecce risulta sedicesima dopo quindici città del Nord d’Italia, addirittura prima di città dell’Emilia-Romagna come Parma, Ravenna e Rimini e di grandi realtà come Roma, Milano e Firenze.  Un riconoscimento che, dopo il premio per la ciclabilità ricevuto dal Comune di Lecce dalle mani del ministro Stefania Prestigiacomo”, conclude l’assessore Ripa, “ci riempie d’orgoglio, anche perché testimonia la bontà delle nostre scelte in materia”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × tre =