Domenica 12 dicembre 2010, a partire dalle ore 11.00, il Partito Democratico della Città di Lecce sarà in Via Ragusa, davanti alla Chiesa di San Giovanni Battista , zona Vele, per un presidio in difesa della Zona Franca Urbana che il Governo di Berlusconi e Fitto vuole scippare ai leccesi

Le Zone Franche Urbane (ZFU) sono aree infra-comunali di dimensione minima prestabilita dove si concentrano programmi di defiscalizzazione per la creazione di piccole e micro imprese. Obiettivo delle ZFU era quello di favorire lo sviluppo economico e sociale di quartieri ed aree urbane caratterizzate da disagio sociale, economico e occupazionale, e con potenzialità di sviluppo inespresse.

Il Governo ha dimostrato di preferire le Zone a burocrazia zero (art. 43 dl 78/2010 convertita con legge 122/2010) istituite nel Meridione per favorire nuove iniziative produttive. Di conseguenza le Zone franche urbane vengono cancellate. E’ quanto prevede la bozza del decreto legislativo per la riforma degli incentivi alle imprese con il quale il Governo darà attuazione alla delega prevista nella legge di sviluppo.
Il testo che prevede la cancellazione delle ZFU dovrà prima essere approvato dal Consiglio dei ministri e successivamente superare l’esame della Commissione parlamentare competente e della Conferenza Stato-Regioni. Spetterà al ministero dell’Economia individuare le Zone a burocrazia zero attraverso un decreto congiunto con il ministero dell’Interno. Successivamente sarà chiesto un nuovo parere da parte della Commissione europea.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.