“Prendi l’Ecotreno per fare la spesa bio”: è questo lo slogan del progetto Locomotiva, sostenuto dall’assessorato al Turismo e Marketing Territoriale della Provincia di Lecce. Il progetto Lecomotiva giungerà per la tappa conclusiva nel Salento domani, sabato 18 dicembre, alle ore 11, a bordo dei treni storici delle Ferrovie del Sud Est, con partenza dalla Stazione ferroviaria di Lecce

 Un viaggio della bellezza e della lentezza alla scoperta di luoghi e dei sapori tipici della nostra terra. I passeggeri, che potranno acquistare un  ticket da 5 euro (Clinica dell’accendino a Lecce in Via Imperatore Adriano o tramite il sito www.voglioilbiglietto.it), domani a bordo dei treni storici raggiungeranno le stazioni di Nardo e Gallipoli, appositamente allestite con mercati biologici e dell’artigianato tipico, dove potranno comprare prodotti di qualità e della filiera corta ed apprezzare i beni architettonici, culturali delle cittadine salentino: il tutto grazie al servizio delle guide turistiche dell’Azienda di Promozione Turistica di Lecce.

Musiche e danze popolari allieteranno la permanenza dei visitatori, mentre per i bambini sono previsti laboratori di animazione e giocolerie. <<E’ un’opportunità per promuovere prodotto e territorio sostenuta dalla Provincia di Lecce, che poi è praticamente il connubio straordinario di promozione del nostro Salento, che stiamo facendo da tantissimo tempo, grazie anche alle sinergie con altri enti>>, dichiara l’assessore provinciale al Turismo e Marketing territoriale Francesco Pacella.

Questa iniziativa tende a mettere in evidenza e quindi a promuovere ciò che per anni hanno rappresentato le ferrovie sul nostro territorio, attraversarlo, gustando e assaporando i nostri prodotti>>, conclude Pacella. <<Favorire la mobilità sostenibile a basso impatto ambientale, il consumo di prodotti certificati e biologici, la fruizione turistica a tutto campo del territorio: sono questi gli obiettivi che il progetto esprime e che condivido pienamente>>, dichiara il consigliere provinciale Sandro Quintana.

<<In qualità di consigliere e presidente della Commissione “Promozione Attività Economiche” ringrazio l’associazione Insieme Europa Network per aver scelto Gallipoli quale location di chiusura, una città che ha voglia di respirare politiche di sviluppo turistiche, sia in termini economici che ambientali, innovativi e sostenibili. Una città che deve  continuare ad essere faro del miglior  turismo, anche per la qualità della  fruizione del territorio, dell’ambiente  e dei suoi beni architettonici e culturali: elementi unici per le sue peculiarità e che Gallipoli è in grado di offrire>>, conclude Quintana.

<<Ringrazio la Provincia di Lecce che ha creduto nel nostro progetto-pilota. E’ utile ricordare come la promozione della mobilità sostenibile, con il consumo di prodotti biologici, rappresenti nel territorio dei Gal Serre salentine e della Terra d’Arneo una capacità notevole di integrazione di politiche di sviluppo locale >>, dichiara Antonio Stea, consigliere di amministrazione Gal Serre salentine e Terra d’Arneo.