Voglio testimoniare la mia piena solidarietà ai lavoratori della Menhir di Diso. Le condizioni di lavoro che descrivono i lavoratori nel loro comunicato si potrebbero definire, purtroppo, da terzo mondo. Chiedo che tutti gli organi competenti si attivino

per accertare ed intervenire su questa situazione, perché non è concepibile che nel terzo millennio, in un Paese che vuole continuare a considerarsi civile, ci siano lavoratori costretti a convivere con queste condizioni lavorative.
Oltre al sacrosanto diritto a vedere retribuito il proprio lavoro, non è più tollerabile che si consenta di mettere a repentaglio la sicurezza e la salute delle persone. Non si può più accettare che ci si ammali, ed in troppi casi si muoia, di lavoro.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 + 5 =