Alle prime luci dell’alba, i Militari della Guardia di Finanza della Sezione Operativa Navale di Otranto e del Comando Provinciale di Lecce, nel corso dei consueti servizi d’istituto volti anche al contrasto dell’immigrazione clandestina, hanno rintracciato nei pressi di Gagliano del Capo

località Ciolo, 11 extracomunitari di presumibile nazionalità iraniana e afgana, appena sbarcati sulla costa.

L’operazione è il proseguimento dell’attività svolta dalla unità Navale della Sezione Operativa Navale di Otranto che a tarda notte, al largo delle acque di Santa Maria di Leuca, hanno avvistato un gommone carico di clandestini in avvicinamento alla costa.

Il natante, un gommone di circa 10 metri equipaggiato con due motori probabilmente da 300 cc, dopo aver lasciato i clandestini sulle coste nei pressi della località denominata “Ciolo”, veniva fermato dai militari della Guardia di Finanza che procedevano al sequestro dello stesso ed all’arresto di due scafisti di nazionalità Albanese.

Gli 25 cittadini extracomunitari, al momento rintracciati, sono stati accompagnati presso il centro “Don Antonino Bello” di Otranto, dove sono state prestate le necessarie cure sanitarie e rifocillati dalle Fiamme Gialle. Sono in corso di svolgimento da parte dei Finanzieri  le conseguenti rituali procedure di identificazione.

Le operazioni sono tutt’ora in corso.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × 5 =