Una discarica abusiva di rifiuti altamente pericolosi, sparsi in un’area estesa oltre 100 mila metri quadrati, e’ stata scoperta nel territorio di Veglie, da militari della Guardia di Finanza di Porto Cesareo, in provincia di Lecce.

In particolare sono stati trovati materiali di risulta di edilizia, pali in cemento armato delle linee elettriche aeree, lastre e tubazioni in eternit, fogli di guaina bituminosa, pneumatici, olio esausto di autotrazione, materiale derivante da potatura (foglie, rami), paletti delimitatori in calcestruzzo, vetro, plastica, metalli e nettezza urbana varia. Gli accertamenti presso l’Ufficio Tecnico del Comune di veglie hanno permesso di individuare le particelle catastali e risalire ai rispettivi proprietari. La sola area occupata dai rifiuti e destinata a discarica a cielo aperto, che interesserebbe sei diversi proprietari, e’ stata sequestrata. I proprietari responsabili, che ora rischiano un’ammenda da 5.200 a 52.000 euro, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Lecce per ‘attivita’ di gestione di rifiuti non autorizzata’.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × due =