Prosegue l’azione della Guardia di Finanza di Lecce, particolarmente attenta alla sicurezza dei cittadini in prossimità delle festività di fine anno, a contrasto della commercializzazione dei “botti” illegali; infatti, dopo gli ultimi sequestri effettuati nei giorni scorsi, altri due colpi sono stati messi a segno dalla Fiamme Gialle della Compagnia di Lecce.

Nelle ultime quarantotto ore, a seguito di attività di indagine, i Finanzieri hanno rinvenuto in due distinti interventi, 400 chilogrammi di artifizi da destinare al mercato salentino per i festeggiamenti della notte di San Silvestro.

In particolare, in due civili abitazioni, una sita in Novoli ed una nel capoluogo, sono stati rinvenuti rispettivamente 50 e 350 chilogrammi di fuochi pirici di quarta e quinta categoria; vere bombe carta detenute, fra l’altro, senza i previsti permessi ed autorizzazioni con il reale pericolo dell’incolumità di terzi.

I due responsabili sono stati segnalati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce per detenzione di materie esplodenti.

Nel mese in corso sono stati complessivamente sequestrati dalle Fiamme Gialle Leccesi
oltre diciassette quintali di pericolosissimi artefizi pirotecnici fra cui numerosi manufatti artigianali.

L’impegno delle Fiamme Gialle Salentine nel particolare settore proseguirà nei prossimi giorni, coinvolgendo capillarmente l’intero territorio della provincia, a tutela dell’ incolumità pubblica.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

20 − 12 =