Foto tratta dal web

Stava parlando con una studentessa ed un docente, quando si è accasciato a terra, stroncato probabilmente da un infarto. È morto così, questa mattina poco dopo mezzogiorno, l’ architetto Giacinto Leone, il direttore dell’ Accademia delle Belle Arti di Lecce. Aveva 61 anni ed era padre di due figli.

Sconvolto l’intero mondo accademico per la tragica notizia. Una professoressa e una studentessa sono state colte da malore. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, ma non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Profondo cordoglio da tutto il Salento.

Leone era nato a Lecce il 2 luglio 1949. Laureatosi in architettura presso l’Università di Firenze, era Direttore dell’ Accademia delle Belle Arti di Lecce da oltre un decennio

Nell’Accademia di Belle Arti è stata già allestita la camera ardente, mentre i funerali si terranno domani pomeriggio alle 15,30 presso il Duomo di Lecce.

Il cordoglio di Ugo Lisi: “Mi sia consentito esprimere il mio più profondo senso di dolore per la morte, avvenuta questa mattina, del Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, Arch. Giacinto Leone.
La Città di Lecce e l’intero territorio Salentino, con la sua scomparsa, perdono un’importante personalità della cultura e un valente professionista.
In questo momento triste giungano ai familiari di Giacinto Leone, da parte mia, le più sentite manifestazioni di cordoglio.”

Il Presidente della Giunta Provinciale, Antonio Gabellone, a nome dell’esecutivo di Palazzo Adorno e suo personale esprime “il più profondo cordoglio” per la morte del Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, arch. Giacinto Leone. “Il Salento perde uno stimato professionista”, rileva Gabellone, “apprezzato anche lontano dal suo territorio, un uomo di cultura e un intellettuale di rilievo, che ha fatto conoscere l’Accademia di Belle Arti in tutto il Paese, contribuendo in maniera decisiva al suo sviluppo, al raggiungimento di livelli di eccellenza inimmaginabili per una realta’ territoriale cosi’ piccola al cospetto dei <giganti> delle citta’ d’arte del Nord Italia, facendo uscire dall’isolamento culturale e delle idee questa provincia oggi così aperta alle intelligenze e ai saperi del mondo”.

Il cordoglio di Massimo Alfarano: Un uomo dalla cultura profonda che ha dedicato oltre un decennio della propria vita a formare i giovani talenti del nostro territorio. Con queste parole voglio ricordare Giacinto Leone, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, che ci ha lasciato oggi improvvisamente. Con lui viene a mancare una figura che tanto ha contribuito a innalzare la quota culturale della nostra città. La sua scomparsa sarà, certamente, un vuoto molto difficile da colmare. Alla moglie e ai figli dell’Arch. Leone giungano la mia vicinanza più sentita e il mio più sincero affetto.

Dichiarazione di Salvatore Capone: Ci ha lasciati letteralmente sgomenti la notizia dell’improvvisa scomparsa di Giacinto Leone. Oggi perdiamo un grande amico, un compagno di viaggio, militante storico fin dai tempi del PCI, stimatissimo Consigliere comunale ed apprezzatissimo Assessore provinciale.
Quello che dirigenti, iscritti e militanti, avvertono oggi è un dolore che ci scava nel profondo, lasciando una sensazione di vuoto incolmabile. Nessuno di noi, che abbiamo avuto il privilegio di conoscere le sue doti umane, assolutamente fuori dal comune, potrà mai dimenticarlo.
Ai suoi cari va un fortissimo abbraccio ed un grandissimo affetto, mio personale e di tutto il Partito Democratico della provincia di Lecce.

Il sindaco Paolo Perrone esprime profondo cordoglio per la scomparsa improvvisa del direttore dell’Accademia di Belle Arti di Lecce Giacinto Leone.
“Credo – sottolinea il primo cittadino – che siano soprattutto i giovani a pagare un tributo altissimo per la scomparsa di Giacinto Leone. Se ne va un punto di riferimento per tantissimi studiosi delle arti a Lecce e provincia; un intellettuale che nel corso degli anni ha saputo avvicinare e guidare alla conoscenza di materie che in una città come Lecce e in un territorio come questo hanno e avranno sempre una importanza fondamentale. Giacinto Leone, però, nella sua lunga esperienza accademica e anche politica e amministrativa, ha saputo essere per tutti un esempio straordinario di coerenza del pensiero e di disponibilità verso il pensiero e le idee delle altre persone. La cultura salentina sarà sempre debitrice nei suoi confronti”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

undici + tre =