Prosegue lunedì 6 dicembre alle ore 20.30 nel cineteatro Antoniano di Lecce la rassegna di Spaziocineforum. Sarà proiettato il film  Pietro di Daniele Gaglianone.
Pietro (Pietro Casella) è solo lievemente minorato, ma subisce tutta l’oppressione del suo mondo pur “libero”– formato dal fratello, dagli amici del fratello, dal suo capo – che disegnano una storia di dolore dura e irrimediabile, non mitigata da pietismo o speranza di redenzione.

Unico titolo italiano premiato al Festival di Locarno in agosto (dalla giuria giovane), girato in 120 giorni, con un budget di soli 120.000 euro e prodotto da Gianluca Arcopinto, Pietro è un prototipo di cinema superindipendente, con lo sguardo libero per raccontare un personaggio all’ultimo gradino. Pietro è ai margini della stessa emarginazione della periferia di una grande città come Torino, un perdente e sopraffatto, che poi però…
L’esito inquietante genererà domande senza risposta, proprio come non trova risposte la domanda etica nella nostra civiltà.
Il film sarà presentato dal giornalista Pierpaolo Lala direttore della rivista on line Cool Club.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × quattro =