Due brani del musicista e cantante salentino sono la “colonna sonora” del nuovo romanzo di Alessandro Camassa che giunge a quattro anni dal grande successo di Generazione mille euro

Due brani del musicista e cantante salentino Tobia Lamare sono stati scelti dallo scrittore Alessandro Camassa per lanciare Berlino sono io (Sonzogno). Quattro anni dopo il successo del libro cult Generazione mille euro (Rizzoli), scritto con Antonio Incorvaia, tradotto in sette lingue da cui è stato tratto anche l’omonimo film, la storia di Claudio torna in questo romanzo: Berlino sono io offre uno spaccato, elettrico e genuino, della vita dei trentenni di oggi.

In particolare il brano Rimbaud di Tobia Lamare & The Sellers (tratto da The Party, Lobello Records, 2010) accompagna la lettura dei primi due capitoli del libro sul sito (iosonoberlino.com), mentre What’s going on degli PsychoSun (tratto dal cd Silly things, Urtovox, 2006) è la colonna sonora del booktrailer.

Tobia Lamare, al secolo Stefano Todisco, è leader di due band, compone musica per il teatro, per il cinema e l’arte, fa il dj e da più di 15 anni è tra gli animatori e i protagonisti  della scena musicale salentina. Le sue radici musicali non hanno mai coinciso con quelle della sua città natale (Lecce) e la tradizione salentina riesce a sedurlo solo in cucina. Nel 1993 Tobia forma gli PsychoSun, indie rock band con cui incide Eveready (1996, Magenta rec), PsychoSun (2000), Supervixen (2002), SiIlly Things (Urtovox 2006). Nella primavera del 2011 uscirà “15” per l’etichetta Lobello Records, il nuovo album della band che festeggia 15 anni di attività degli PsychoSun che hanno suonato svariate volte in Italia e all’estero. Dal 2000 in poi si occupa di musica per il teatro lavorando per lo spettacolo La Ballata del Pilota della Casa di Pulcinella di Bari (2004), allo studio sulle Formiche di  Cecilia Maffei & Simona Larghetti (2005), a Spoonriver di Nasca Teatri (2007) e a Viva L’anarchia (Induma Teatro 2009).Tobia Lamare compone musiche per la sonorizzazione della mostra di Paolo Guido – The Cheap Show(2005), quella di Alice Pedroletti – Blog on Rimbaud – Torino 2005)  e Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto (Intramoenia Extra Art2009). Dal 1998 Tobia Lamare ha cambiato il modo di ballare nella sua città con i suoi 45 giri. Anche grazie a lui Lecce non è solo più reggae e pizzica ma anche rock’n’roll. Le sue feste sono a metà tra un toga party e il grande Lebowsky. Come dj ha partecipato ai concerti di grandi nomi del rock: Iggy Pop & the Stooges, Karate, Rosco (Spaceman3) e selezionato dischi in Italia e all’estero (Francia, Spagna, Inghilterra). Nel 2008 forma i Tobia Lamare & the Sellers con i quali incide The Party. Il disco viene pubblicato da Lobello Records, etichetta discografica fondata e diretta da lui stesso.

Alessandro Rimassa è nato il 19 ottobre 1975. Giornalista, scrittore e autore televisivo, dal 1996 lavora tra carta stampata, web, radio e tv, occupandosi di attualità, media e società. Oggi è al centro degli ingranaggi del mensile maschile Riders (Hachette). Con Antonio Incorvaia ha pubblicato Generazione mille euro (Rizzoli 2006), tradotto in sette lingue da cui è stato tratto l’omonimo film, e Jobbing, guida alle 100 professioni più nuove e più richieste (Sperling & Kupfer 2009), da cui ha ricavato e condotto la trasmissione tv Italian Job (La3). Berlino sono io è il suo primo romanzo per Sonzogno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 + 6 =