“Mi associo e condivido pienamente il reclamo del nostro Ministro per gli Affari Esteri, On.le Franco Frattini, in riferimento alla mancata segnalazione delle festività cristiane all’interno dei diari dell’Unione Europea distribuiti, all’inizio dell’anno scolastico, in 21mila scuole.”

Lo dichiara l’onorevole salentino, Ugo Lisi.
“Saranno stati una svista o un errore e magari il mio sarà anche un paradosso, ma sembrerebbe che adesso sia diventata una colpa l’essere cristiani.
Mi auguro che si possa rimediare quanto prima a tutto ciò per evitare di commettere lo stesso errore di qualche anno fa, quando, in sede di promulgazione della Costituzione dell’Unione Europea, non si fece riferimento nella stessa alle Radici Cristiane dell’Europa.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattordici − dieci =