A Cavallino continua con successo nelle giornate del 1 e 2 gennaio la rappresentazione della storia più affascinante del mondo. Il presepe vivente allestito nella città messapica, in via Crocifisso (a due passi dalla piazza e dagli insediamenti archeologici) che nelle giornate del 25 e 26 dicembre ha visto la presenza di ben 2000 persone, viene riproposto ai salentini e ai tanti turisti in visita nel nostro territorio, anche in questo primo week end dell’anno.

Tante le aree di sicuro interesse che si snodano lungo il percorso campestre: da quella dedicata agli antichi mestieri della tradizione salentina agli accampamenti romani di Erode, dall’area censimento che si rifà alla vera storia di quel tempo a quella dedicata alla pastorizia, da quella dedicata alle tradizioni gastronomiche del territorio alla capanna della natività; tante aree abilmente mixate tra loro con un solo fil rouge: la tradizione e la storia che incontrano il territorio.

La Città di Cavallino, città d’arte e cultura per vocazione da migliaia di anni vi aspetta per vivere ancora una volta una magica notte immersi in una atmosfera da favola e fede…

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due − uno =