Il leader di Sel, Nichi Vendola, sembra convinto di poter incassare una vittoria alle primarie e sottolinea che la sua forza e’ tra l’altro quella di poter avere consensi oltre la sinistra. In questo senso, intervistato da ‘In mezz’ora’ cita l’esempio della Puglia.

”Sinistra ecologia e liberta’ – evidenzia – e’ un conto: alle europee era un partito neonato e anche in Puglia dove c’e’ lo zoccolo duro della mia formazione, Sel si ferma al 10%, non e’ che prende il 30-40%, ma io le primarie in Puglia le ho vinte con il 70% e soprattutto ho vinto le elezioni politiche per due volte contro il centrodestra e ho dovuto, per sconfiggere il centrodestra, per due volte battere il centrosinistra, battere il moderatismo, il politicismo, l’attitudine a essere soltanto sistema di potere e non una trazione di cambiamento”. Alla Annunziata che evidenzia che in Puglia la sua vittoria e’ stata decisa anche dalla candidatura moderata dell’outsider Adriana Poli Bortone, Vendola replica: ”Crede che il voto dei moderati sarebbe andato automaticamente dall’altra parte? Io prendo i voti di destra. C’e’ un’idea della geografia politica che e’ pura astrattezza”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × 3 =