L’associazione sportiva dilettantistica “san Domenico Savio”, da alcuni mesi gestisce il Palasport don Bosco promuovendo un nuovo modo di vedere lo sport. In seno a questa nuova gestione, organizza incontri che mirano a sviluppare il senso

di una cultura sportiva diversa e, soprattutto, come parte integrante di una vita che tenga conto dei molteplici aspetti che la crescita umana e spirituale, l’educazione e la formazione, in genere, richiedono.
“Vogliamo domandarci proprio per questo se è possibile guardare lo sport in maniera diversa con il contributo dei nostri autorevoli ospiti – dice il Presidente dell’Associazione, l’ing. Leonida Maggio -. E’ possibile organizzare un’attività sportiva che tenga conto non solo delle capacità atletiche delle persone coinvolte – prosegue il Presidente – ma anche dei suoi bisogni, delle risorse di cui naturalmente è portatrice? E’ possibile pensare lo sport fatto insieme, non come un solo stare uno accanto all’altro?”
Sono alcune delle domande cui cercheremo di dare risposte domenica pomeriggio, anche con il contributo di tutti i presenti.
L’incontro è aperto a tutti e, al termine, saranno premiati alcuni dei nostri atleti.

C’E’ UN MODO DIVERSO
DI GUARDARE ALLO SPORT?

domenica 5 DICEMBRE 2010
ore 17,30 a LECCE, via dei Palumbo, 59.

Introduce:
Don Emidio LATERZA, Direttore Parroco della Basilica “san Domenico Savio”
Saluti:
Dott.ssa Nunzia BRANDI, Ass. allo Sport e Tempo Libero, Comune di Lecce

Partecipano:
Don Claudio BELFIORE, Presidente Nazionale CNOS Sport
Dott. Antonio PASCALI, Presidente del Comitato Provinciale del CONI di Lecce

Modera:
Ing. Leonida Maggio, Presidente Associazione “san Domenico Savio”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × uno =