Il Consigliere Comunale del Centro Moderato, Wojtek Pankiewicz commenta le scelte dell’amministrazione sulle festività Natalizie.<<“Ma il Natale a Lecce non si festeggia ?” mi ha chiesto l’altro giorno un collega, venuto da Pisa a Lecce per un convegno, mentre passeggiavamo per alcune vie del centro, nei pressi del suo albergo, completamente prive di luminarie.

Mi aspetto la risposta del Sindaco Perrone : “Non ci sono soldi”. Lo so bene. Per questo occorreva , per tempo, magari a settembre, mettersi al telefono e chiedere ai vari imprenditori salentini (Quarta Caffè, Leone De Castris, Wurstel Scarlino ecc.) di “adottare” una strada in cambio di pubblicità, così come fanno ad Otranto ed in tante città italiane. Niente. Zero idee. Zero progettualità. Anche perché, si sa, il nostro sindaco è troppo preso da viaggi e gite e non ha tempo per concentrasi su queste cose.

 

Pure la Fiera di Natale si sta rivelando un totale fallimento. In questi quattro anni, il sindaco Perrone non ha saputo esprimere una sua idea di Fiera, magari con l’ausilio di giornalisti, uomini di cultura, operatori commerciali, da attuare e potenziare e valorizzare di anno in anno sempre nello stesso sito prescelto. Invece, ogni anno, a novembre, quando gli ipermercati hanno già da tempo completato l’allestimento natalizio, Perrone e i suoi assessori danno inizio alla telenovela. Viale Cavallotti ? Viale Marconi ? Piazza Mazzini ? Via Costa ? La villa? Poi, trovato il sito, incassano le salatissime tasse per l’occupazione di suolo pubblico e abbandonano i commercianti con i loro stands al loro destino. Zero percorsi natalizi, Zero pubblicità per far conoscere alla gente la nuova location. Zero musica. Zero eventi per invogliare la gente a recarsi dalle parti della Fiera. Quest’anno, poi, ciliegina sulla torta, c’è stato l’insensato aumento del grattino di 50 centesimi per ogni ora di sosta, che spinge ancora di più le persone a recarsi agli ipermercati dove il parcheggio si trova sempre ed è gratis. Ho visitato i commercianti della Fiera, sono esasperati. Allora lancio un appello al sindaco: almeno in questi ultimi giorni, fate qualcosa, pubblicità, eventi per valorizzare la Fiera di Natale, che è una risorsa, non solo per i commercianti, ma anche per l’immagine della nostra città a vocazione turistica. E riducete il costo del grattino.>>

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.