L’arte e le diverse abilità, un binomio vincente se l’una si mette a disposizione dell’altra. E’ così che nasce un percorso di crescita e di confronto, “Arte e Diverse Abilità appunto, presentato oggi in Conferenza stampa a Palazzo Adorno. Il progetto presentato da S.F.I.D.A, Sindacato Famiglie Italiane

Diverse Abilità, vede la collaborazione e il patrocinio di numerosi enti istituzionali e di diverse scuole superiori di Lecce, Maglie e Martano.

Nato da un’idea della sede provinciale di Sfida, il progetto prevede una mostra benefica di quadri donati dall’artista Massimo Marangio e di diversi oggetti realizzati negli Istituti che prendono parte all’iniziativa, i cui proventi serviranno per l’acquisto di ausili per disabili ed in particolare di sedie Job, adatte per la spiaggia. Una grande iniziativa, ha commentato Vito Berti, segretario provinciale del sindacato, un modo per parlare con voce univoca del problema della disabilità, grazie anche al sostegno istituzionale nelle persone dell’Assessore provinciale alle Politiche Sociali, Filomena D’antini e dell’On. Ugo Lisi, vice presidente della Commissione Parlamentare Questioni Regionali.

E proprio da questi ultimi, presenti in Conferenza è giunto il plauso all’indirizzo del sindacato e del mondo dell’associazionismo in genere, capace di muovere le leve della sensibilizzazione di una società programmata solo per gli “abili”. Massimo Marangio, da sempre con lo sguardo rivolto al sociale, ha donato una serie di opere intitolate “In cerca di approdo”, considerando il mondo della disabilità un viaggio continuo alla ricerca di un luogo dove fermarsi e trovare la propria dimensione. Per il direttore sanitario Asl, Sanapo, l’accoppiata arte e disabilità è una trovata geniale, dal momento che il linguaggio dell’arte parla a tutti indistintamente e non c’è modo migliore per veicolare un messaggio. Le opere saranno esposte dal 14 al 23 gennaio presso l’ex Convento dei Teatini a Lecce. L’evento sarà accompagnato da due seminari previsti per il 14 e il 21 gennaio alle 17.30.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciotto − cinque =