Vignetta Massimo DonateoImperdibile l’ultimo appuntamento con Biancaneve e i Sette Nani in onda questa sera alle 21.30 su Rai1.  Si conclude, così, il ciclo sulle “Principesse Disney” iniziato il 7 Dicembre con Cenerentola e proseguito il 26 Dicembre con la Bella Addormentata nel Bosco.

Si tratta di un avvenimento eccezionale, infatti, è la prima volta che sono inseriti nella programmazione  di  prima serata sulle reti Rai.  Biancaneve è la più vecchia delle  tre ed è del 1937, la regia è di David Hand ed è una della favole più belle e più raccontate di tutti i tempi. La trama è quella di una splendida fanciulla perseguitata dalla matrigna invidiosa della sua bellezza. Per scampare da una morte certa, la piccola Biancaneve si addentra nel bosco, dove, vagando, le appare davanti una casetta in minitura in cui vivevano sette piccoli nani: Dotto, Mammolo,Eolo, Brontolo,Gongolo, Pisolo e Cucciolo. I nanetti le offrono  ospitalità e lei vive tranquilla nel bosco , ma la Regina viene a sapere che Biancaneve è ancora viva e allora cerca lei stessa uno stratagemma per soddisfare la sua perfidia…
Tratta dalla trama dei Fratelli Grimm, differisce però da questa;  tutte le fiabe Disney  sono, infatti, reinterpretate o adeguate. In Biancaneve una delle differenze più evidenti  sta proprio nel finale: nella versione originale, Biancaneve, non si risveglia con il Bacio del Principe, ma quest’ultimo vedendola in una bara di cristallo, se ne innamora e decide di portarla nel suo castello,ma durante il trasporto, inciampano e Biancaneve si risveglia. Un’altra differenza è costituita proprio dai Sette Nani.  Nella versione Disney  viene studiato a fondo il carattere dei personaggi tanto da farne derivare un nome per ognuno di essi, quello che noi tutti conosciamo.
Biancaneve è il primo classico Disney ed è creato con mezzi artigianali. I disegni sono stati realizzati a mano e gli sfondi sono eseguiti con la tecnica dell’acquarello. È stato interamente restaurato e rimasterizzato e verrà trasmesso per la prima volta questa sera su una rete free, in HD e nel formato originale come è già successo per Cenerentola e La Bella Addormentata nel Bosco.
Sono fiabe che ognuno  di noi  ha sentito e risentito, ma con il passare del tempo si tende a dimenticare ed è per questo che , con una consapevolezza diversa, rivederla dà emozioni che portano indietro nel tempo e poi ,da adulti, si  tende a cogliere  sfumature differenti prima mai notate. Inoltre  il “ Magico Mondo Disney”  ha con maestria ridisegnato  scenari che sono  rimasti impressi nel tempo e le colonne sonore hanno segnato un’epoca.   Celebri  le scene madri con relative musiche come: “In fondo al Mar” Sirenetta;  “Un poco di Zucchero”e “Supercalifragilistichespiralidoso”  Mary Poppins; ” Il Mondo è mio” Aladdin; ”Akuna  Matata”  Il Re Leone; “Stia con noi” di La Bella e la Bestia e ancora: “I Sogni son Desideri” e ”Bibbidi Bobbidi Boo”della Cenerentola;  il Valzer “Io lo so”della Bella Addormentata e “Hei Ho” e” Impara a Fischiettar”di Biancaneve e i Sette Nani. Questo sono solo alcuni nomi di storiche colonne sonore, ma meriterebbero di essere nominate anche molte altre.
Sarà tutto questo,  insieme ad una atmosfera  legata alle festività natalizie che hanno portato a registrare un boom di ascolti. Sia nella serata del  7 Dicembre che in quella del 26 Dicembre le Fiabe Disney hanno sbaragliato la concorrenza con ascolti record:  7.168.000 telespettatori  ovvero  il 26,58% di share per Cenerentola e 6.027.000 pari al 25% di share per  La Bella Addormentata.  Si prevede lo stesso successo anche questa sera con Biancaneve e i Sette Nani  è un occasione da non mancare, quella di vivere una serata  di magica allegria insieme a tutta la famiglia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

9 + 18 =