“Sembra quasi assurdo come la Focara di Novoli, simbolo della più antica e devozionale tradizione contadina dell’estremo sud, possa racchiudere, in maniera vivida, autentica e moderna, quei valori fondanti dell’accoglienza e dell’unità territoriale di un Paese straordinario come l’Italia”

È quanto dichiara il consigliere della Regione Puglia e presidente di “Moderati e Popolari”, Antonio Buccoliero, che prenderà parte, nella serata di domenica 16 gennaio, alla cerimonia di accensione dell’imponente Focara di Novoli.
“In maniera del tutto semplice e spontanea, come avviene in questi casi – prosegue Buccoliero – la Focara è riuscita a richiamare l’attenzione di turisti e curiosi, imponendosi come uno degli eventi più importanti dell’inverno pugliese. Racchiudendo i valori più autentici della civiltà contadina, è riuscita a diventare un emblema di accoglienza, di integrazione, di dialogo e di unità. Non si spiegherebbe, altrimenti, lo straordinario successo di un evento che, ogni anno, richiama migliaia e migliaia di persone da ogni parte d’Italia e non solo dalla Puglia.
Credo che in un momento in cui – conclude Buccoliero – mentre da un lato si celebrano i 150 anni dell’Unità d’Italia, dall’altro si assiste alla politica accaparratrice e offensiva della Lega Nord, il maestoso monumento di fascine di una piccola comunità del nord Salento possa rappresentare la risposta più autentica ad un cammino politico – sociale che sia di accoglienza, di unità e di dialogo”.