Dichiarazione del consigliere regionale de ‘La Puglia prima di tutto’ Andrea Caroppo. “Il governo regionale continua imperterrito a prendere in giro cittadini ed istituzioni confermando di non averli, entrambi, in nessuna considerazione.

Già il presidente della commissione sanità, Dino Marino, nei giorni scorsi aveva polemizzato con l’assessore Fiore contestando il fatto diaver autorizzato dismissioni di reparti e ospedali ancor prima della approvazione defititiva del piano di riordino da parte del Consiglio regionale. A distanza di poche ore Fiore fornisce ulteriori elementi per dubitare delle reali intenzioni della giunta regionale di emendare il piano ospedaliero. Come si può sperare, infatti, che qualcuno possa sostenere nelle sedi decisionali (governo regionale), le legittime e circostanziate richieste dei sindaci convocati in Commissione sanita’ per acquisire il loro punto di vista, dal momento che nessun rappresentante del governo regionale, ad iniziare dall’assessore Fiore, ha avuto la sensibilità di assistere alle audizioni? Temevamo che sindaci e sindacati avrebbero speso inutilmente il loro tempo, oggi pensiamo che abbiano sprecato anche fiato. Fiore e Vendola hanno fornito la prova di aver già deciso come agire, tagliando indiscriminatamente posti letto e reparti, infischiandosene di cittadini, dei sindaci, dei sindacati (ricevuti in separata sede a lavoro conclusi,altro segnale di ineducazione istituzionale), dei partiti che sostengono la coalizione di sinistra (ad iniziare dal Pd), ed anche delle stesse istituzione, dal momento che
sono stati tanto insensibili dall’assentarsi ai lavori e di aver utilizzato la commissione alla stregua di uno sfogatoio”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × 1 =