“Sul tema delle energie alternative è ormai evidente a tutti che il Governo-Vendola ha combinato un gran pasticcio: prima rappresentando la Puglia come la sua terra promessa ed aprendo di tutto, su tutto ed a tutti;  poi, a vacche ampiamente fuggite dalla stalla, ergendosi ad improbabile giustiziere

sulla pelle di aziende che avevano avuto il solo torto di avergli creduto ed investito.” Lo afferma il consigliere regionale del PDL Saverio Congedo

 

“Nel lassismo della prima fase, va forse compresa la denuncia del sindacato UGU del Salento in ordine all’intollerabile sfruttamento di lavoratori immigrati che evidenzia l’ennesima contraddizione tra i proclami di Vendola e gli effetti concreti delle sue politiche, questa volta, peraltro, proprio sul versante in cui la sinistra si dichiara attenta ed intransigente.
Nel riprendere e nel rilanciare tale denuncia, relativa per ora a 9 operai africani, attendiamo dal Governo regionale immediate verifiche e provvedimenti conseguenti. A tal fine ho formalizzato un’interrogazione al presidente Vendola e all’assessore allo sviluppo economico ed energia Loredana Capone”.