”Restare creditori” di Dahlia Tv ”o diventare in qualche modo produttori”. Come ha anticipato il presidente del Lecce Pierandrea Semeraro, sono queste le due scelte valutate in assemblea dai dirigenti delle societa’ di serie A che hanno discusso del fallimento dell’emittente

che possiede i diritti tv per il digitale terrestre di otto club del campionato. ”Si trovera’ una soluzione entro il 31 gennaio, nel frattempo abbiamo dato mandato al nostro advisor Infront di valutare l’operazione di liquidazione insieme a Telecom, che sosterrebbe la banda per la trasmissione sul digitale”, ha anticipato il presidente del Lecce (fra le squadre coperte da Dahlia), spiegando che fin qui l’emittente ha pagato ”9 dei 30 milioni di euro previsti dal contratto: dobbiamo decidere se restare creditori e rischiare di perdere dei soldi, o diventare in qualche modo produttori televisivi”. ”Credo che ci sia da parte di tutti la volonta’ di salvaguardare i circa 290 mila abbonati a Dahlia”, ha sottolineato Semeraro.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 + dieci =