“A centrocampo – dichiara mister Gigi De Canio  sul sito ufficiale dei salentini – oltre alla defezione di Giacomazzi per squalifica e a quella di Olivera, che è rimasto a Lecce per infortunio, dovrà valutare anche Munari, che ha subito una contusione al ginocchio destro.

Devo parlare per  verificare la condizione di tutti, quando si giocano delle gare ravvicinate ci possono essere delle problematiche dell’ultimo momento. Con due partite in tre giorni si ha meno tempo per preparare la partita, ma questo è un discorso che vale per tutti. Magari il fastidio, se così si può chiamare, nasce dal fatto che se ci sono delle problematiche legate ad infortuni, queste non ti permettono di affrontare la gara al meglio, per quello che protesti. Secondo me il derby con il Bari è stato deciso da un episodio che ha premiato il nostro avversario; non è stata una partita bellissima, ma era una gara in equilibrio e che stavamo controllando. Il derby è sempre una gara che si gioca sul filo dei nervi vista l’importanza e magari questo ti impedisce di rendere per come si può. Penso che sia meglio, comunque, scendere in campo subito. Vivo il presente con estrema serenità, faccio le mie scelte per il bene della squadra ed ho la coscienza a posto perché ho sempre cercato di fare il massimo. Ultimamente abbiamo disputato delle buone prestazioni, magari qualche risultato ci ha penalizzato oltre i nostri demeriti e con un pizzico di attenzione e fortuna in più, ora avremmo potuto avere qualche punto in più in classifica. Domani affronteremo una Lazio che reputo tra le squadre più ricche di talento del nostro campionato; grossi meriti vanno a Reja, ma anche la società è riuscita ad allestire una rosa ricca di qualità. E’ una compagine di grossa qualità soprattutto dal centrocampo in su; hanno un gioco corale e possono contare sul guizzo di campioni che rende la squadra romana imprevedibile e capace di risolvere una gara in qualsiasi momento con i suoi interpreti, mantenendo sempre un certo equilibrio. Speriamo di continuare sulla scia delle ultime prestazioni, con un pizzico di fortuna in più, che può accompagnare una grande impresa.”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quindici − sei =