“Rispetto alla gara d’andata – dichiara il tecnico del Lecce, Gigi De Canio – c’è qualche differenza nella nostra squadra. Quello era un dazio che dovevamo pagare, tanti nostri calciatori non conoscevano la categoria e avevano bisogno di una fase d’adattamento, che è necessaria specialmente

per i giocatori che provengono da una realtà differente. Il Milan che affronteremo domani è una squadra più solida, che abbina alla sostanza anche qualità importanti. Noi dovremo fare una gara cercando di commettere meno errori possibile e poi sperare che attraverso il nostro atteggiamento il nostro avversario venga limitato il più possibile. Quando si affronta una delle grandi del campionato si gioca meno responsabilizzati perché sono loro a dover fare la partita. La mia squadra ha raggiunto un assetto, che mi auspicavo e dovremo mantenerlo. Domani, a prescindere dal risultato, la prestazione ci garantirà fiducia anche per le gare che restano alla fine. Dovremo cercare di sviluppare le nostre caratteristiche e qualità, avendo la consapevolezza che lo schieramento del Milan è solido, difficile da superare, ma non impossibile. Ibrahimovic? I campioni sono tutti difficili da marcare, io penso anche alla facilità di dribbling di Pato, oltre alla qualità e fisicità del giocatore svedese. In termini di finalizzazione penso che Ibrahimovic sia il giocatore più importante dell’intero campionato.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

11 + dieci =