È felice Luigi De Canio. In sette giorni il suo Lecce ha ottenuto quattro punti con le prime due della classe (Lazio e Milan). ”Siamo diventati squadra – dice l’allenatore pugliese – dopo un inizio non proprio felice abbiamo trovato la consapevolezza della nostra forza.

E’ un lavoro che dura da mesi, da quando prendemmo quattro gol a Milano e a Udine. Ora sono molto soddisfatto dei miei giocatori’. Ha sudato freddo dopo il gol di Ibrahimovic. ”Una rete da vero campione – sottolinea il tecnico – in panchina sono scappati anche gli inevitabili complimenti. Ma noi abbiamo avuto le nostre occasioni: il palo di Piatti e poi il pareggio, fortemente voluto. Con questo spirito e con queste prestazioni la salvezza e’ facilmente raggiungibile”.

Contento anche l’autore della rete del pareggio, Ruben Olivera, che spiega: “Il pareggio ottenuto contro il Milan è un risultato che premia i nostri sforzi e ci lascia molto soddisfatti. Sono particolarmente contento anche dal punto di vista personale perchè, dopo la rete realizzata all’Inter, stasera sono riuscito a ripetermi contro la prima in classifica, segnando un altro gol che, oltre a riempirmi di gioia, ha consentito al Lecce di conquistare un risultato molto importante.
Desidero ringraziare il nostro mister perchè, nonostante la mia presenza fosse stata in dubbio fino alla vigilia a causa di un problema muscolare, mi ha dato fiducia schierandomi fin dal primo minuto; il mio carattere, comunque, mi spinge a non mollare mai e a dare sempre il massimo in ogni partita.
La squadra, anche stasera, ha fornito chiari segnali di crescita; dobbiamo proseguire su questa strada e cercare di dare dare continuità a queste prestazioni”.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 3 =