I Militari della Guardia di Finanza di Gallipoli hanno denunciato a piede libero un ventenne della provincia, per simulazione di reato. Il giovane si era presentato presso il Comando delle Fiamme Gialle ed aveva denunciato di aver subito il furto di un carnet di assegni in data imprecisata ad opera di ignoti.

Le indagini condotte dai Finanzieri hanno consentito di accertare che in realtà non si era verificato nessun furto di assegni.

Dalle indagini emergeva infatti che il giovane aveva denunciato il furto, in realtà mai avvenuto, per consentire a se stesso l’emissione di “assegni a vuoto”, ovvero senza che vi sia una provvista di denaro sul conto corrente, attraverso l’utilizzo del blocchetto di assegni rubato, tentando di far ricadere la responsabilità su coloro che l’avevano derubato.

Il tentativo però è stato smascherato dai Finanzieri, infatti, l’uomo aveva utilizzato il carnet di assegni fittiziamente rubato, per pagare una fattura di 760 euro relativa all’acquisto di prodotti alimentari presso un grossista della zona.

Al termine degli accertamenti il responsabile è stato denunciato alla locale Autorità Giudiziaria per simulazione di reato ed emissione di assegni a vuoto.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × quattro =